Presentation Close-up

14 aprile 2015

Per il grande regista Stanley Kubrik “cinema è close up”. Perchè solo il primo piano sollecita la partecipazione emotiva di chi guarda, sviluppa complicità, genera una attenzione e comprensione diverse.

Il “close up” mette in moto stati d'animo, sottolinea particolari evocativi. Il portare una immagine vicina, ingrandirla come fa la macro fotografia ci spinge a una percezione diversa e più autentica. Sorprende, affascina, commuove chi la guarda. 

Il primo piano in fondo è la rappresentazione visiva della figura retorica della sineddocche, ovvero la parte per il tutto, il genere per la specie, il singolare per il plurale. Un procedimento che porta al sovvertimento figurato del significato proprio di una parola. E quindi anche di una immagine definita.

Nella macro fotografia l'esaltazione dei dettagli infonde fascino e sorpresa all'oggetto, ce ne svela l'anima o l'essenza, aumenta e arricchisce i significati interpretativi. Ci libera dalla comprensione razionale e ci restituisce la bellezza della fruizione emotiva.

Il primo piano e la macro fotografia sono i temi che hanno ispirato l'edizione 2015 di Presentation. Ognuna delle sei scatole della nuova collezione Kurz contiene un particolare artistico del lavoro della giovane artista di Norimberga, Barbara Engelhard (biografia), che ha scelto di raccontare delle “storie” sotto forma di rappresentazioni fotografiche di porzioni di finestra, in un gioco intrecciato tra la prospettiva interna di chi guarda dietro il vetro e quella esterna di ciò che è rappresentato.

Gli inserti “artistici” di Barbara Engelhard sono incorporati in sei superfici diverse che sviluppano a loro volta il tema “naturale e artificiale”. Dalle “ali” alla “vegetazione” dalla “tecnologia” alla “costruzione”, il perenne contrasto tra ambiente e intervento umano, tra autentico ed artefatto, sembra annullarsi grazie all'arte. Così le contrapposizioni si ricompongono in una sintesi di nuova armonia, in una visione unitaria ed olistica.

Il procedimento tecnico adottato è un ulteriore sviluppo della decorazione con foglie per stampa a caldo e a freddo di Kurz che, applicata a sei temi proposti, offre effetti stranianti e a sua volta artistici. 

La scatola “Crystals” per esempio è realizzata con un effetto a caldo e strutture olografiche che simulano la rifrazione dei cristalli. Le linee pensate per la scatola “Construction” sono invece di color acciaio con preziose finiture satinate. I rilievi artistici delle superfici delle sei scatole che incorporano l'artwork di Barbara Engelhard, sono stati ottenuti grazie all'utilizzo di foglie a freddo sovrastampate e strutture multi-livello.

Scopri tutte le scatole di Close-up