Envelope - Siamo ciò che…

Ludwig Andreas Feuerbach era un filosofo che scelse come argomento di studio l’uomo e la sua centralità nell’universo; nel suo pensiero, fondamentale è il ruolo dell’uomo all’interno di un sistema che contribuisce a modificare e dal quale viene modificato. E’ per questo che in questa costante e intensa correlazione tra l’uomo, come corpo sensibile ai cambiamenti dello spazio e del tempo, e ciò che lo circonda diventa importante la sua famosa espressione: “Siamo ciò che mangiamo”.

Feuerbach fu il primo a concettualizzare ciò che è ineluttabile in natura, ovvero che ciò di cui ci nutriamo diventa innegabilmente parte di noi sia in termini fisici che spirituali.  In questo periodo storico in cui è diventato necessario costruire una coscienza sulle conseguenze delle nostre azioni, il pensiero del filosofo si rivela ancor più che attuale, oseremmo dire addirittura all’avanguardia.

La sensibilizzazione su certi temi quindi è diventata quasi un obbligo, soprattutto quando se ne hanno mezzi e volontà e diventare così degli ambasciatori. E’ per questo che abbiamo accettato di partecipare come sponsor di Envelope, l’innovativo progetto di Eurostampa SpA in collaborazione con l’Università delle Scienze Gastronomiche di Pollenzo, dal titolo: “Siamo ciò che…”

Per proporre l’innovazione nell’ambito del Label Packaging è stato scelto un tema di sensibilizzazione e responsabilizzazione etica.  Realtà del mondo del packaging e della stampa hanno chiesto agli studenti dell’Università di Pollenzo di partire dal titolo, sviluppare un pensiero importante e farne delle etichette.
 
Quanto espresso dal Presidente di Slow Food Internazionale Carlo Petrini rende magnificamente il motivo e l’intento del progetto: “Le etichette non possono raccontare bugie, non devono puntare a confondere il consumatore. Le etichette devono informare. E qualche volta riescono anche a formare. Una buona etichetta può cambiare il mondo, renderlo migliore, favorire i meno protetti, portare i cittadini verso una determinata scelta.”

Un modo per provare che anche il mondo del packaging, ovvero anche realtà che prima erano distanti dall’avere un ruolo sociale, oggi possono fare molto nell’ambito dell’innovazione e della formazione, per portare sempre più in là il limite della ricerca e dello sviluppo e al contempo creare consapevolezza.

Fornire i foil e cliché unici e ricercati è stato per noi un modo di contribuire alla formazione di una responsabilità sociale e anche un modo per entrare in contatto con la realtà fresca e giovane di questi ragazzi che studiano non solo per la propria crescita formativa e professionale, ma anche per rendere il mondo, in cui siamo ospiti, un posto migliore, per noi e per chi verrà. 

Il risultato finale sono delle bellissime etichette, espressive e significative, valorizzate dall’utilizzo di materiali e tecnologie innovative e accompagnate dai testi selezionati, dal forte impatto etico ed estetico.
 
Il progetto Envelope è stato presentato in occasione della principale fiera di settore, il Luxe Pack 2017.